Posizione: Comunicare con gli aquiloni

Comunicare con gli aquiloni


 Comunicare con gli aquiloni

Comunicare con gli aquiloni


UNA GIORNATA MERAVIGLIOSA. Per noi della "Rosa dei 20" e stato un piacere e uno spettacolo unire le due passioni per un risultato stupefacente, creando cosi un ponte che collega gli aquilonisti e i radioamatori di tutto il mondo. Gli amici radioamatori dicono di noi: Per noi di IQ7AF il 30 Settembre 2012 passerà alla storia per due motivi : il caldo con temperature record e per il fatto di essere riusciti, grazie alla preziosa collaborazione degli amici della Associazione “Rosa dei 20”, a far alzare un’antenna alta la bellezza di 54 metri. libera da ostacoli e soprattutto con il mare a farle da specchio. Il filo sorretto dall’aquilone alla base è stato collegato ad un balun con rapporto 6:1 e 9:1, le migliori performance sono state ottenute con il 9:1, dall’altro lato del balun una trentina di metri di coassiale 50 ohm collegato ad un accordatore manuale MFJ a sua volta collegato ad un IC-7000, portato a 50 W per mancanza di corrente. Possiamo dire che l’esperimento, che sicuramente ripeteremo, è pienamente riuscito anche se il vento debole non ci ha permesso di ottenere sempre una verticale perfetta. Dopo brevi accordi in banda 80 e 160 la nostra attenzione si è focalizzata sui 40 metri, dove la domenica mattina è praticamente impossibile trovare una frequenza libera. Quello che mi ha sorpreso nell’uso di questa particolarissima antenna è stata l’assenza di rumori, che solitamente le verticali ricevono in città, e la presenza di una marea di segnalini, ognuno dei quali avrebbe meritato attenzioni particolari per capirne la provenienza, provando un eventuale collegamento. In banda 20 metri a farla da padrone sono stati i segnali dalla Russia e dall’est Europa, tutti intorno al 9+20. Come di consueto i ringraziamenti vanno a tutti i numerosi partecipanti di entrambe le Associazioni, non li cito per motivi di spazio (vedasi la foto di gruppo), ma soprattutto a Marco IZ7CDE che insieme a Gianni IK7QPB e Marco IZ7DOK ci hanno supportati dalle loro postazioni. Un saluto particolare all’amico Francesco IZ8EQF che ci ha tenuto compagnia, con l’augurio di poterlo incontrare presto, magari a Lecce. Grazie all’esperienza odierna la prossima volta useremo un gruppo più potente in modo da poter trasmettere con 100 W pieni ed un sistema di radiali più efficiente.
Immagini della manifestazione